Nisida

Nisida

mercoledì 8 febbraio 2017

La Madre Russia e Trump

Da circa un anno ho dovuto accettare un aiuto domestico, cosa che ho cercato di evitare finché ho potuto. Ancora vivo il ricordo degli anni trascorsi con colf e baby sitter avendo avuto un figlio piccolo da accudire.
Il mio aiuto è una signora russa, originaria della Crimea, con figlia in Ucraina che ha sposato un turco.
Facile da capire che quando si parla con lei si fa il giro del mondo. Ha vissuto anche in Artica, come chiama lei questo posto che presumo si trovi in Siberia.
Mi ha parlato dell'incanto delle aurore boreali, della bellezza del mantello dei lupi siberiani con i toni di azzurro, della carne di orso cucinata e mangiata come da noi l'agnellone e del terrore dopo avere incontrato un mastodontico orso in Kamciatka.
Si comprende come lei ami la Madre Russia e difenda Putin fingendo di ignorare quanto accade realmente lì.
Il problema è che lei ha fatto il tifo per Trump e tuttora continua a dire che non potrà essere un cattivo presidente e poi lasciamolo lavorare.
Le ho spiegato che questa frase che ancora mi fa venire l'orticaria, fu detta da una nota cantante in televisione e da allora Berlusconi ce lo siamo tenuto 20 anni, lasciandolo lavorare pro domo sua.


5 commenti:

  1. I russi hanno capacità narrative fuori dal comune,ricordo un' intervista al primo soldato entrato in Auschwitz che raccontava quell'esperienza meglio degli sceneggiatori di Schlinder List.
    Oppure il mio simpaticissimo idraulico che fece il militare a Berlino al Chekpoint Charlie quando è caduto il muro...
    Insomma tutti eredi di Tolstoj.Se la tua fidata collaboratrice è brava lasciala pure nell'illusione che Putin sia un caro ragazzo.Sono narratori ma hanno parametri curiosi per giudicare le cose. E poi trovarne un'altra...quanto sarà difficile?

    RispondiElimina
  2. Vero. Strani parametri. Infatti mi è già toccato fare svariati concioni sui diritti LGBT che lei non riconosce, al pari del suo signore. Dice che le fanno schifo proprio. E noi che ci siamo vissuti sulla pelle svariati referendum ai tempi della DC di Fanfani e oltre ci sembra di fare un triplo salto carpiato all'indietro, come se il tempo fosse un gambero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vengono dalla ricetta onnicomprensiva che voleva il comunismo come risolutore di tutti i problemi : diritti (compresi quelli delle donne),ambiente,razzismo etc. Questa cultura ha fatto sì,per esempio, che nel vecchio PCI tali tematiche fossero fortemente ostacolate. Vedi l'enorme ritardo con cui si prese atto dei temi ambientali.Quindi "giustamente" la tua cara ragazza ha assorbito ben bene l'aria che tirava - e tira ancora - da quelle parti.

      Elimina
  3. Che piacere poter rileggere i suoi post, bentornata, :)

    RispondiElimina
  4. Grazie Werckmeister. Piacere mio 😊

    RispondiElimina