Nisida

Nisida

mercoledì 27 gennaio 2016

martedì 12 gennaio 2016

Un anno da batticuore



Ormai l'anno nuovo è già arrivato da un po', col suo carico di defunti importanti.
L'anno scorso Pino Daniele, ora David Bowie.
Io il Duca Bianco l'ho visto e sentito nel 1997, una serata magica all'Arenile di Bagnoli ex area Italsider. Tornammo a casa carichi di polvere di ruggine, marroni dalla testa ai piedi e pure il Duca qualcosa deve averla acchiappata, col suo elegante vestito bianco.
Poi in seguito i concerti in quella zona furono vietati, si erano "accorti" che era pesantemente inquinata. E sta ancora là.
Per dire che ogni anno nuovo si presenta già un poco usato, ricordando quello appena concluso o altri sepolti nella memoria volatile.
Ma non lamentiamoci, in realtà a noi è andata bene.
L'anno vecchio ha portato la D.M. in Cardiochirurgia, l'anno nuovo ha riportato a casa la D.M. rimesso a nuovo con angioplastica e coronarie a posto. Aveva anche un aneurisma e non si era accorto di nulla.
Deve la vita ad una moglie cacacazzo che lo ha trascinato a fare controlli casual e ad un cardiologo che è ancora capace di fare diagnosi a vista. Un culo pazzesco.
Ora sta a fare il riposo del guerriero e tenerlo fermo è un'impresa, dato che non accusa problemi di sorta.
E siamo ancora qua, eh già!