Nisida

Nisida

domenica 5 luglio 2009

CCA' CE VO' QUACCHERUNO CA NE CAPISCE

Da diversi anni Jene & son sfasciano e danno fuoco a svariati pc. L'ultimo della serie il pc aziendale del pargolo, il cui processore ha tirato le cuoia sulla scrivania, lasciando ai posteri traccia della sua esistenza sotto forma di polvere di silicio, per non parlare della puzza ammorbante, che ci ha costretti a confinarlo fuori al balcone.
Ora all'allegra brigata si è aggiunta la fidanzata, cui s'è bruciato l'alimentatore del notebook, in piena stesura della tesi di laurea.
Benvenuta nel club degli "appicciappiccì".
Dopo ampie ricerche e controlli su internet e nei negozi di elettronica, i due vanno a comprare un alimentatore generico, con 11 attacchi diversi, 70 W di potenza.
Ma, collegato al notebook, non funziona.
Prima ipotesi: il pc assorbe energia superiore ai 70 W.
E non è così, perchè l'ho collegato ad un vecchio notebook Acer (di quelli che non schiattano mai) che assorbe circa 90 W e funziona.
Abbiamo fatto cambio, io le ho dato l'alimentatore del Centrino e lei mi ha dato quello della Trust. Funzionano ambedue.
Ma la cosa comica è che non funziona con l'eeepc, che assorbe in tutto 36 W.
Vero è che io di corrente non ci ho mai capito una mazza, ma chi può spiegare l'arcano?

6 commenti:

  1. e io a te pensavo, che ti credi?
    :-)

    RispondiElimina
  2. Controllata l'esatta tensione richiesta dal pc (in Volt) e la polarità (+ e -) stampigliata vicino il connettore? Corrisponde a quella dell'alimentatore "tuttofare"?

    RispondiElimina
  3. si, si trova. L'alimentatore tuttofare ha i volt regolabili e pure il + e -
    L'unica differenza riguarda l'eeepc che è 12V, l'alimentatore parte da 15V, quindi è giusto che non funzioni

    RispondiElimina
  4. E l'amperaggio? (Ah) E' sufficiente?

    Comunque io penso che determinate persone emanino un'aura "negativa" contro la tecnologia.

    Altrimenti non si spiega perchè fotocopiatrice e fax del mio vecchio ufficio non volevano vedere altri che me. Non appena una mano "aliena" li sfiorava, entravano in crisi: tilt, errori, blocchi.
    Passavo io con una "carezza" amorevole e un paio di botte e voilà, tutto funzionava come e meglio di prima! ;)

    RispondiElimina
  5. io prima non avevo problemi, ma da qualche anno si scassa di tutto, ho il dubbio che si tratti di obsolescenza programmata.
    A mio figlio però ne capitano molte di più della statistica e tremo all'idea. Lui e la ragazza sono ingegneri e questo è il loro mestiere.
    Se succede a me amen, ne prendo un altro.

    RispondiElimina